Caricamento in corso...
 Canale 14 digitale terrestre in tutta la Sardegna 

La Regione ha approvato una delibera che prevede l’autorizzazione ad affidare ad aziende pubbliche e private una quota di servizi di trasporto pubblico locale su gomma, pari al 20% della percorrenza annuale complessiva e del 30% nelle aree a domanda debole dei servizi di trasporto. “Il trasporto pubblico locale ha subito pesantemente i contraccolpi dell’emergenza sanitaria a causa del Covid. Le misure di distanziamento sociale e il forte impatto sulla mobilità costringono, quindi, a ripensare agli spostamenti in termini di efficientamento e puntualità. Per questo si è reso necessario aumentare il servizio attraverso il potenziamento dei mezzi pubblici autorizzando il ricorso al sub-affidamento a terzi”. E quanto rileva l’assessore regionale dei Trasporti, Giorgio Todde. Con le attuali prescrizioni governative nelle ore di punta l’attuale sistema è in grado di rispondere solo parzialmente ad una ripresa crescente della domanda, influenzata soprattutto dalla riapertura delle scuole e degli uffici. In seguito alle ultime disposizioni regionali, è consentita, nel caso in cui le altre misure non siano sufficienti ad assicurare il regolare servizio di trasporto pubblico, anche extraurbano, l’occupazione dell’80% dei posti totali, prevedendo una maggiore riduzione dei posti in piedi rispetto a quelli seduti. L’assessore Todde ha ritenuto pertanto opportuno imporre agli operatori una rivisitazione complessiva dell’esercizio e delle soluzioni gestionali necessarie a regolare i flussi. “Stiamo inoltre provvedendo ad adottare soluzioni e modalità che consentano alle aziende del settore di coprire i costi dei servizi aggiuntivi, in anticipazione rispetto alle risorse finanziarie che verranno erogate dal governo nazionale”, conclude l’esponente della Giunta Solinas.

Più letti

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
More information Ok
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Seguici su YouTube