Caricamento in corso...
 Canale 14 digitale terrestre in tutta la Sardegna 

Con 51 voti favorevoli il Consiglio regionale stasera ha approvato, all'unanimità, il disegno di legge n.171/A “Misure per il sostegno al sistema produttivo regionale per fronteggiare l'emergenza economica derivante dalla pandemia SARS-CoV-2”. Una norma che istituisce un fondo da 200 milioni di euro, grazie all'accordo sottoscritto dalla Regione con la BEI, la Banca Europea degli Investimenti, che consentirà alle imprese sarde di accedere al credito con facilità e a condizioni vantaggiose. Sono previsti 24 mesi di pre-ammortamento e 15 anni per restituire prestiti che possono arrivare fino a cinque milioni di euro. Grazie all'intervento della Regione il tasso di interesse sarà pari a zero. Alla misura sono ammesse le aziende sarde di tutte le categorie economiche e di qualsiasi dimensione. L'assemblea ha dato anche il via libera al Rendiconto del Consiglio regionale per il 2019 e al Programma di attività 2020 del Corecom. “Con l’approvazione all'unanimità del Disegno di Legge 171/A il Consiglio regionale ha dato il via libera a un altro importante provvedimento a favore dei sardi che stanno fronteggiando una situazione particolarmente difficile anche a causa della pandemia”- ha rilevato il Presidente del Consiglio regionale Michele Pais. “Si tratta di un altro provvedimento per aiutare la nostra isola in questo momento post Covid. Ma il DL 171/A è solo un altro passo per aiutare la Sardegna a ripartire. Lunedì arriverà in Aula la Legge quadro sulle azioni di sostegno al sistema economico della Sardegna e a salvaguardia del lavoro a seguito dell’emergenza epidemiologica. I Capigruppo questo pomeriggio hanno concordato la sua approvazione nel più breve tempo possibile. La Sardegna non può aspettare”- ha concluso il Presidente Pais.

Ultimi articoli

Più letti

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
More information Ok
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Seguici su YouTube