Caricamento in corso...
 Canale 14 digitale terrestre in tutta la Sardegna 

L’Amministratore Straordinario della Provincia di Nuoro Costantino Tidu, nei giorni scorsi, ha promosso un incontro con i Dirigenti Scolastici di tutti gli Istituti Superiori con l'obiettivo di avviare un confronto per programmare l’apertura del nuovo anno scolastico in condizioni di sicurezza per i 10 mila studenti che saranno suddivisi in circa 570 classi. I Dirigenti scolastici hanno rilevato che non potranno più ospitare classi numerose in aule non adeguate a garantire il distanziamento tra studenti e insegnanti. Inoltre è emerso che non esiste la disponibilità di ulteriori aule che possano consentire lo sdoppiamento delle classi. L’Amministratore Tidu ha incaricato il Servizio Edilizia Scolastica dell’Ente per acquisire le planimetrie di tutti gli Istituti al fine effettuare una proiezione della possibile articolazione delle classi nei diversi Istituti tenendo conto delle dimensioni delle aule attualmente disponibili. Tra le soluzioni prospettate l’individuazione di immobili, anche al di fuori degli Istituti, che abbiano dei locali da allestire come aule per le classi più numerose ; il rafforzamento della didattica a distanza; la fornitura ad ogni studente di un computer; il potenziamento della rete internet. I Dirigenti non condividono la proposta fatta dal Ministro Lucia Azzolina relativa alla didattica mista perché questo porterebbe il docente a dover gestire contemporaneamente l’aula e gli alunni online. Tidu ha chiesto all'Assessore alla Pubblica Istruzione, Andrea Biancareddu, la definizione, in tempi celeri, di interventi normativi con appositi protocolli e di un piano straordinario di investimenti necessari per programmare la riapertura dell’anno scolastico in sicurezza.

Più letti

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
More information Ok
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Seguici su YouTube